· 

Sai cosa ti spalmi n.3 - il Rossetto: di grande marca o no? Facciamo un confronto!

Quando si parla di alimentazione è ormai abitudine ricercare la qualità certificata, il cibo biologico, la chiarezza nelle indicazioni di produzione, finalmente ponendo una grande attenzione a ciò che acquistiamo. Giustissimo, e non possiamo che andar fieri dei nostri progressi come consumatori consapevoli.

 Ma perchè non mettiamo la stessa attenzione nella scelta dei cosmetici? Qualcosa sta cambiando per quanto riguarda le creme, i sieri, gli shampoo, ma quando andiamo a scegliere un rossetto, un ombretto, un mascara, una matita per gli occhi, tutto guardiamo tranne cosa c'è dentro. Eppure è roba che mettiamo sugli occhi, sulle labbra, ogni giorno e per tutto il giorno...Scegliamo il colore, la tenuta, la profumazione, la texture...e la marca, ecco ci fidiamo della marca...e del prezzo (se costa tanto deve essere per forza un prodotto eccellente, no?). E il prodotto che costa poco? Ci preoccupiamo dei make up delle nostre figlie e nipoti che si spalmano sulla faccia roba che non si sa da dove viene o con che cosa venga fatta...ma costa poco?


Leggere le etichette dei cosmetici: un incubo!

Certo bisogna dire che non è affatto semplice leggere le etichette INCI di questi prodotti perchè le scatolette che li contengono sono così piccole che non hanno spazio per le chilometriche etichette che sono scritte con caratteri microscopici, senza contare che, soprattutto nella grande distribuzione, spesso li troviamo confezionati senza scatola. E allora, come si fa?

 

Abbiamo messo a confronto le etichette di un rossetto di una grande marca di profumeria con un rossetto di una marca professionale distribuita nei centri estetici per aiutarvi nella lettura e comprensione degli INCI.

Foto a sinistra:

INCI Rouge Dior  rouge ultra pigmenté ultra tenue Hydratant

€ 35,95

 

Foto a destra: 

INCI Lip Colour  TNS con acido Ialuronico e Vitamina E 

€ 15.00

 

(abbiamo riportato il nome del prodotto, le indicazioni scritte sul fronte della confezione e il prezzo)

 

 


 

Come si può vedere, in ambedue i rossetti gli ingredienti sono moltissimi, ma sono necessari tutti questi ingredienti nella formulazione? Vediamo come deve essere composto questo piccolo bastoncino che ci accompagna fedelmente ogni giorno.

Quali sono le caratteristiche indispensabili in un rossetto

  •  la base è una costruzione complessa composta da varie sostanze lipidiche (burri o oli) ben amalgamate con emulsionanti, miscelanti e addensanti perchè deve mantenersi solida, stabile e compatta nel tempo senza seccare o sciogliersi al calore;

     

  • deve avere una texture che risulti scorrevole, setosa,che sia lucido, satinato o mat (opaco);

  • contenere additivi idratanti e nutrienti per rendere le labbra turgide e compatte e mantenerle idratate nell'arco della giornata;

  • avere un profumo e un gusto gradevoli, non solo per noi...

  • contenere conservanti e antibatterici adatti a impedire lo sviluppo di batteri, funghi e muffe, tenuto conto di quante volte lo spalmiamo sulle labbra (con il conseguente contatto con la saliva) e di quanto tempo dura nelle nostre bustine porta-trucco notoriamente non proprio linde e asettiche;

  • avere colori sempre alla moda, ben strutturati che si mantengano inalterati sulle labbra e che durino nel tempo.

Viste queste caratteristiche, si capisce perchè le formulazioni siano spesso così lunghe..

 

Ma  un punto chiave è: tutti questi ingredienti da dove derivano e che qualità possiedono?

I prodotti utilizzati possono essere di derivazione petrolchimica, che danno risultati sicuri, sperimentati nel tempo, costano poco ma hanno il difetto che possono essere dannosi per noi e per l'ambiente, oppure di derivazione naturale o seminaturale, frutto della moderna chimica cosmetologica dove troviamo prodotti che possono sostituire egregiamente i petrolati ma necessitano di lavorazioni più complesse che costano molto di più.

Cosa scegliere? Non ci sono dubbi sulla scelta dal momento che il nostro rossetto non finisce soltanto sul bordo della tazzina del caffè ma finisce anche dentro la nostra bocca...Quindi bisogna accettare anche qualche ingrediente non proprio naturale purchè sia veramente necessario per rinforzare azioni basilari e nelle quantità stabilite dai protocolli europei del settore.


 

Ma come capire come è strutturata la formula del nostro rossetto? Il consiglio è fotografare l'etichetta, ingrandirla e con pazienza andare a cercare i vari ingredienti su Internet. Per mia esperienza, ho trovato i dati con difficoltà e spesso contrastanti.

Confrontiamo le etichette INCI dei rossetti Dior & TNS

 

Fonti utilizzate per il confronto: www.biodizionario.it e www.my-personaltrainer.it

 

Per rendere più facile la lettura degli ingredienti, vengono scritti con i colori sotto specificati:

 

VERDE= di origine vegetale BUONO 

**VERDE= di origine vegetale OTTIMO 

GIALLO: accettabile nei quantitativi stabiliti dai protocolli cosmetici 

ROSSO= negativo (ma con riserva se assolutamente necessario e usato in quantità controllate) 

**ROSSO= assolutamente NEGATIVO 

 INCI rossetto Dior

 

Polyglyceryl-2 triisostereate

 

Isododecane

 

Jojoba esters**

 

Polyethylene

 

Cera microcristallina

 

Trimethylolpropane trisostearate

 

Acrylates/stearylacrylate/dimeticone methacrylatecopolimer

 

Hydrogenated polysobutene

 

Parfum

 

Propylgallate

 

Geraniol

Citronellol

 

Tocopherol**

 

Amylcinnamal

Limonene

 

Citral**

 

Benzyl benzoate

 

BHT**

 

colori

 

CI 12085 – CI 15850 – CI 15985 - CI 17200

 

CI 19140 – CI 42090 – CI 45380 – CI 45410

 

CI 73370 – CI 77163 – CI 77491 – CI 77492

 

CI 77499 – CI 77742 – CI 77891

 

 INCI rossetto TNS

 

Pentaerythrityl tetraisostereate

 

Octhyldodecanol

 

Polyglyceryl-3Diisostearate

Polyetilene

 

Octyldodecyl – Stearoyl stearate

 

Cera microcristallina

 

Polybutene

 

Cetyl dimeticone/ bis-vinyldimethicone crosspolimer

 

Syntetic Beeswax

 

Cera candelilla**

 

Diisostearyl Malate

 

Mica**

 

Acqua

 

Sucrose Tristearate

 

Aroma

 

Diethylhexyl Syringylidenemalonate

 

Sodium Hyaluronate 

Tocopheryl acetate**

Talc

 

Caprylic/capric Tryglyceride**

 

Phenoxyethanol

 

Methylparaben – Propylparaben

 

Tin oxide**

 

colori CI 77891 – CI 77491 – CI 77492 – CI 19140

 

CI 42090 – CI 15850 – CI 45410 – CI 15850


In conclusione..

Guardando le formulazioni dei due prodotti non si può fare a meno di pensare che tutto sommato siano simili: due rossetti validi, ben formulati, con qualcosa di non naturale ma probabilmente necessario per una buona performance & gradimento della donna che lo usa.

 

 

Ma, a questo punto, una domanda sorge spontanea: è giustificata l'enorme differenza di prezzo tenendo conto che anche il packaging non mostra differenze eclatanti?


Vuoi leggere altri articoli del nostro Blog? Trovi tutti i titoli nel nostro Archivio, accedi.


Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca "Mi Piace"

Condividilo sui tuoi Social


Scrivi commento

Commenti: 0