· 

Le mani ai tempi del Coronavirus: cosa fare per aiutare la pelle aggredita da gel e saponi

Le nostre mani, strumento già indispensabile nella nostra vita quotidiana, in questo momento di guerra al contagio da Coronavirus (o Covid-19) sono diventate ancora più importanti. Le stesse mani, se sporche, possono portare a contagiarci o diffondere il contagio, mentre se adeguatamente pulite possono essere uno strumento fondamentale di difesa per noi stessi e per gli altri dallo stesso contagio.

L'igiene delle mani è diventata cruciale per tutti: lavarsi le mani spesso è una regola fondamentale e imprescindibile. Le laviamo quindi molto più di prima, per tempi molto più lunghi (almeno 20 secondi, ma anche per un minuto intero!), ricorrendo spessissimo a gel disinfettanti antibatterici come amuchina gel  o analoghi...

lavarsi le mani igiene e pelle secca

Potremmo aggiungere:  i fortunati che hanno il gel disinfettante, perchè al momento in cui scriviamo questi prodotti sono ancora pressoché introvabili e oltretutto sono stati oggetto di una speculazione vergognosa su alcune piattaforme di e-commerce. (a questo proposito ricordiamo che è possibile prepararsi  da soli un gel ad azione disinfettante seguendo le istruzioni pubblicate già nel 2009 dall'OMS e noi consigliamo caldamente di seguire  soltanto queste indicazioni per evitare ricette fantasiose e spesso nocive)  

Sì a lavare spesso le mani, ma aiutiamo le difese della pelle!

Se lavare e igienizzare costantemente le mani è un dovere per tutti, quello che però riscontriamo come conseguenza è che a sera ci ritroviamo con la pelle secchissima, arida, arrossata, screpolata al punto tale da formare escoriazioni e in certi casi addirittura piccole ragadi. La barriera protettiva naturale della pelle (il film idro lipidico) è messa a dura prova da questi continui e obbligatori lavaggi. 

E questo è un problema perchè ricordiamo che la prima difesa della nostra salute , come abbiamo visto, passa dalle mani e se la pelle non è perfettamente integra rimane molto più esposta ai batteri e alla sporcizia, quindi dobbiamo intervenire subito e con costanza per aiutare la pelle a prevenire i danni di un'eccessiva secchezza!

Prevenire e curare questa fortissima disidratazione e secchezza si può? Certo, con piccole attenzioni costanti!

2 rimedi fai-da-te per aiutare subito la pelle delle mani

Impacco nutriente

Procurati una crema nutriente molto ricca, non necessariamente specifica per le mani, ma che sia a base di burro di karité e/o di oli vegetali naturali come Mandorle dolci o Argan, Jojoba o olio extravergine di oliva, mettine 1 cucchiaino in una tazzina non di plastica, aggiungi 5 gocce di olio essenziale di Rosa Mosqueta (nutriente) oppure di sandalo (ristrutturante) oppure di Geranio (anti screpolature) oppure di Lavanda (leggermente antibatterico e molto benefico per l'umore). N.B. se non hai questi olii a casa puoi anche emulsionare la crema con un olio viso o corpo che hai a disposizione, evitando naturalmente quelli a base minerale! Mescola per amalgamare e spalma sulle mani iniziando con una piccola quantità che farai assorbire con un buon massaggio quindi aggiungi il resto ad impacco.

A questo punto indossa dei guantini protettivi (come quelli monouso da verdura, o in vinile o in cotone) e lascia agire l'impacco almeno per mezz'ora per far sì che le sostanze nutrienti penetrino bene nella pelle. 


Maschera nutriente: da fare 1 o 2 volte a settimana:

Cosa serve: 2 cucchiai di farina di Avena -  1 cucchiaio di miele -  1 cucchiaio di gel di aloe vera 

Amalgama bene fino ad avere una emulsione morbida (eventualmente aggiungi qualche goccia d'acqua). Spalma sulle mani fino al polso, lascia in posa 15 minuti quindi risciacqua con acqua tiepida e dopo massaggia la crema nutriente descritta sopra.

E mentre faccio l'impacco o la maschera, che faccio?

 

Potrebbe essere una bella occasione  per rilassarti, prendere quel libro che volevi leggere, guardare un film...scegli tu cosa fare, l'importante è che tu lo faccia una volta al giorno se la tua pelle ha bisogno di un trattamento d'urto.

Attenzione: non dimentichiamo anche l'igiene delle unghie!

E' molto importante non sottovalutare questo aspetto: la continua e attenta pulizia delle mani non deve far dimenticare la pulizia delle unghie, specialmente necessaria per chi le porta lunghe, chi ha il gel o lo smalto semipermanente. Infatti sia l'unghia lunga sia lo smalto colorato impediscono di vedere quello che c'è sotto....ovvero la possibilità di un mondo di batteri...

 

Come pulire bene sotto il bordo delle unghie:

puoi usare sia una classica spazzolina da unghie sia, in assenza di questa, anche un vecchio spazzolino da denti che non usi più. Dedica qualche secondo a pulire bene con acqua e sapone,  poi intingi un cotton fioc nel gel disinfettante oppure versane un pochino sullo stesso spazzolino e ripassa sotto le unghie.

Certo, questo non si può fare ogni volta che ci si lava le mani ma specialmente quando si rientra a casa o si ha a che fare con bambini e anziani è un'ottima prassi per garantirsi una completa pulizia e igiene.

mani unghie igiene e pulizia


Vuoi informazioni o consigli? Lascia un commento o scrivici a: info@salushouse.it

Se vuoi prenotare direttamente un trattamento presso il nostro salone, clicca qui

Visita il nostro Archivio per vedere tutti gli articoli del nostro Blog BellaSempre


Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca "Mi Piace"

Condividilo sui tuoi Social


Scrivi commento

Commenti: 0