Gonfie e pesanti dopo le feste di Natale?? SOS consigli

Il Natale con la sua vigilia, il pranzo e/o la cena, con famiglia riunita, ristretta a pochi o molto allargata. E aggiungiamo tutti gli innumerevoli incontri con amici, colleghi, parenti lungo tutto il mese di Dicembre e, dulcis in fundo, il cenone di Capodanno!! 

 

Certo, ritrovarsi insieme in occasione delle feste dà sempre (o quasi!) grande allegria, momenti di tenerezza nel condividere la gioia dei bambini, spensieratezza e buonumore.

 

Ma è anche vero che ci si ritrova scaraventate in un tour de force eno gastronomico con tavolate piene di cibi e dolci buonissimi e calorie impossibili da quantificare!! 

 

 

E così ci ritroviamo, tutte, all'inizio dell'anno davanti allo specchio...e l'occhio si abbandona definitivamente alle lacrime, che nel caso specifico prendono il nome, possiamo dire scientifico, di lacrime di coccodrillo!

 

Pancia e fianchi aumentati a dismisura, pantaloni da mettere da parte in attesa di perdere le taglie messe su, gambe pesanti, caviglie gonfie; anche il viso, tra occhiaie e borse, testimonia il grado di affaticamento generale!


Il glicogeno & gli eccessi alimentari

Prima di intrapendere qualsiasi strada bisogna capire che cosa realmente accade quando in pochi giorni di disordini e abusi alimentari, mettiamo su qualche chilo.

 

Questo aumento veloce di peso è causato soprattutto da una forte ritenzione idrica conseguenza dell'aumento di una sostanza preziosa per il corpo che si chiama glicogeno, uno zucchero che il corpo trattiene e mette da parte perchè rappresenta una riserva di energia ma che attira acqua in quantità. Zuccheri semplici, carboidrati, alcol, tutte queste sostanze si trasformano in energia che deve essere, però, equilibrata con il metabolismo corporeo. Quando si eccede con i carboidrati e non si aumenta il consumo energetico con della attività fisica (tipica situazione da periodo natalizio) ci si gonfia che è un piacere. Questo aumento di peso e volume, però, non significa automaticamente aumento di adipe se si interviene velocemente prima che queste sostanze si facciano spazio nelle nostre cellule adipose.

Gli errori comuni da evitare

In preda allo sconforto si pensa subito a correre ai ripari; attenzione, però, perchè per la smania di perdere i chili di troppo possiamo commettere degli errori che possono essere controproducenti e anche dannosi:

  • iniziare con digiuni o diete estremamente drastiche pensando di togliersi in un paio di giorni tutti i problemi che ci siamo accumulati i un paio di settimane: questo sistema produce solo danni fisici ed estetici e manda in tilt il metabolismo che è un sistema molto delicato sul quale non dobbiamo scherzare mai
  • iniziare subito bevendo i classici 2 litri d'acqua per la teoria che se si aumenta la diuresi ci si sgonfia più in fretta: bisogna iniziare invece con la depurazione delle tossine da apparato digerente e fegato, dove viene soprattutto accumulato il glicogeno. Altrimenti può succedere che l'acqua non verrà eliminata e ci si gonfierà di più.

 La strada giusta è sempre quella del buon senso e cioè

darsi almeno una settimana di tempo per rimettere in ordine l'organismo rispettando le esigenze del metabolismo corporeo

solo così si avranno risultati duraturi e benefici sulla linea, la salute e la bellezza della pelle

Un buon inizio? Disintossicare il corpo con il linfodrenaggio

Un buon linfodrenaggio completo e profondo ti aiuterà a smuovere più velocemente liquidi e tossine aumentando da subito la diuresi e lasciandoti una sensazione di leggerezza e di benessere. Si sgonfia l'addome, cosce, ginocchia e caviglie si asciugano e assottigliano.

Ripeti il trattamento di linfodrenaggio dopo 4 giorni durante i quali avrai seguito un regime alimentare depurante, povero di grassi e ricco di frutta e verdura di stagione, carboidrati integrali, legumi, pesce, uova, carni bianche (poche), derivati del latte magri e avrai camminato a passo sostenuto ogni giorno per una buona mezz'ora.

 

I risultati saranno davvero sorprendenti.


Continua fino alla fine della settimana e ti sentirai cosi bene e in forma da aver voglia di proseguire su questa strada virtuosa per un'altra settimana magari arricchendo un poco la dieta. Le regole per star bene e mantenersi sani sono queste, al di là di teorie astruse e a volte francamente poco credibili e salutari.

Regole da seguire per perdere peso bene

  • Aumenta il consumo di acqua gradualmente e se non sei abituata a bere molto incomincia con prepararti due o tre tisane (depuranti, drenanti, digestive) al giorno oppure usa i preparati da diluire in un litro d'acqua da consumare nell'arco della giornata. Piano piano arriva a consumare almeno 1 litro e mezzo di acqua o tisana al giorno fuori dai pasti
  • Inizia la giornata con un bicchiere di acqua tiepida dove avrai spremuto un limone e un cucchiaino di miele. Aspetta una mezz'ora prima di fare colazione.
  • Impara a controllare nelle etichette dei cibi l'indicazione carboidrati di cui zuccheri e tieni conto che non si dovrebbero consumare più di 25 gr di zucchero al giorno...e di zuccheri anche occulti sono ricchi troppi cibi che consumiamo regolarmente per cui regolati tu.
  • Impara a consumare la frutta come spuntino lontana dai pasti: eviti gonfiori e puoi tagliare un po' di calorie.
  • La banana è un frutto abbastanza calorico ma è ricco di potassio che migliora l'equilibrio della diuresi (contrasta il cloruro di sodio) per cui può essere un'ottima e pratica soluzione consumarla come spuntino.

Aiutati con le erbe ad azione drenante e detox!

  • Bardana (Arctium lappa L.) diuretica, depurativa, antinfiammatoria
  • Ortica (Urtica urens) purificante, diuretica, antinfiammatoria
  • Aloe vera depurativa, disintossicante,
  • Tarassaco o dente di leone (Taraxacum officinale): depurativo, diuretico, lassativo
  • Carciofo (Cynara scolymus) protettivo delle funzionalità epatiche e delle vie biliari
  • Semi di finocchio (Foeniculum vulgare) anti-gonfiore addominale, diuretico
  • Curcuma (Curcuma longa) depurativa, antiossidante, antinfiammatoria protettrice del fegato
  • Zenzero (Zingiber officinale) considerato ottimo alimento brucia-grassi in quanto stimola il metabolismo.

Tisana di Zenzero & limone: ottima per la linea

La radice di zenzero e il limone insieme formano un duo di eccezionale beneficio per la nostra salute e per..la bilancia!

 

Fai scaldare 1 tazza d'acqua senza far raggiungere il bollore, aggiungi 1 fetta di zenzero o ½ cucchiaino di zenzero in polvere e lascia riposare per 5 minuti , infine aggiungi il succo di ½ limone e se gradisci 1 cucchiaino piccolo di miele.

 

Puoi consumarla il mattino a digiuno, prima di dormire oppure per un piacevole break. 

Zenzero e limone sono preziosi ingredienti anche per estratti, centrifugati, macedonie.

 


Vuoi leggere altri articoli del nostro Blog? Trovi tutti i titoli nel nostro Archivio, accedi.


Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca "Mi Piace"

Condividilo sui tuoi Social



Scrivi commento

Commenti: 0