· 

Evitare i danni del sole si può! Le regole per preparare la pelle all'abbronzatura

Cerca un contenuto nel blog


Fino a qualche anno fa “ preparare la pelle al sole” significava fare tante belle sedute dentro o di fronte a lampade abbronzanti a raggi UV che promettevano abbronzatura caraibica in 10 minuti così, si diceva, si formava la melanina e potevamo stare tranquilli. Si è scoperto che non era così, anzi, quei raggi fortissimi sono stati spesso causa di processi di fotoinvecchiamento irreversibile, macchie cutanee, addirittura piaghe. Inoltre si è scoperto che nelle zone danneggiate da scottature è più facile che si formino nel tempo melanomi. Fortunatamente l'informazione e le leggi restrittive hanno diminuito la domanda al punto tale che oggi queste apparecchiature sono quasi sparite. Siamo più consapevoli della pericolosità degli ultravioletti anche perchè le malattie della pelle collegate ai raggi solari sono in grande aumento.


Eppure, nonostante tutta questa informazione, ogni autunno, come estetista professionista mi trovo di fronte a pelli letteralmente rovinate dal sole:  secchezza, macchie e discromie, tessuto appiattito che causa rughe a go-go e pelle che si devitalizza.

Dove sta l'errore?

Basta spalmarsi un solare con SPF alto? Non proprio...

Secondo me sta nel fatto che pensiamo a spalmarci creme solari con fattori di protezione sempre più alti (SPF 50+, total+, ecc) credendo sia sufficiente a proteggerci e, con la coscienza a posto (o almeno così la sentiamo) ci piazziamo sotto i raggi del sole nelle ore più calde per abbronzarci più in fretta.

 

Quante volte mi sento dire:”ma ho messo la protezione totale, perchè mi sono scottata?” Questo è l'errore! La pelle ha bisogno di tempo per produrre melanina e più la pelle è chiara, più necessita di tempo e se la aggrediamo con raggi fortissimi senza l'adeguata preparazione, la pelle si incavola di brutto e produce radicali liberi, infiammazione e i famosi danni che causano il photo-aging con tutto quel che ne consegue.


Ragionando su questo problema, da qualche anno abbiamo messo a punto un piccolo vademecum per la bellezza della pelle che proponiamo quando arriva la stagione del sole per preparare e rinforzare la pelle in modo globale, dall'interno con la scelta delle sostanze necessarie e dall'esterno con trattamenti e prodotti ad hoc. Niente di complicato, soltanto tante vitamine, soprattutto tanta vitamina C nell'alimentazione (e in primavera verdura e frutta la fanno da padroni), tante sostanze idratanti, nutrienti e...sempre tanta vitamina C nei sieri e nelle creme dei prodotti domiciliari per dare alla pelle tutti i pilastri necessari per difendersi dalle aggressioni degli Uv e beneficiare in pieno dei benefici indispensabili del sole.

Le regole per evitare i danni da fotoaging...senza rinunciare all'abbronzatura!

1 - Aiutarsi con l'alimentazione

  • Comincia il mattino aggiungendo una bella tazza di Tè Verde o Tè Bianco alla tua solita colazione, farai un pieno di antiossidanti e potresti avere beneficio anche per la linea.Questi due tipi di tè sono adatti ad essere consumati nell'arco della giornata perchè sono particolarmente poveri di teina.
  • A metà mattino e metà pomeriggio, come spuntino, frullati o centrifughe di frutta e verdura di stagione, il più possibile fresche

  • Betacarotene...

  • Legumi in generale e in particolare quinoa, lenticchie particolarmente ricchi di proteine e più adatti ai mesi estivi

  • Proteine: pesce, latte e derivati, uova, carne bianca, ecc.

  • Frutta a guscio (frutta secca) come noci, nocciole, mandorle, noce brasiliana, pecan ricche di Vitamina E sono molto benefici per la “buona tenuta” della pelle. Ne basta una piccola quantità al giorno, con la colazione o come spuntino sfizioso, anche perchè contengono parecchie calorie e quindi è bene non esagerare.


2 - Preparare al meglio la pelle con i trattamenti professionali

Come sempre i migliori risultati si ottengono con una sinergia di interventi: l'ideale è quindi affiancare alle cure a casa qualche trattamento professionale eseguito da un'estetista di fiducia, che saprà preparare la vostra pelle con i prodotti più indicati. Noi consigliamo di fare 1 trattamento a settimana per 4 settimane. 

Qui vi descriviamo il "protocollo di azione" che facciamo nel nostro salone:

Primo Trattamento: pulizia profonda e idratazione

  • Esfoliante enzimatico per liberare perfettamente lo strato corneo da cellule morte e impurità
  • Crema acida e fiala idratante per ripristinare il corretto Ph e NMP fisiologico e favorire l'assorbimento dei cosmetici successivi
  • Acido Ialuronico a basso peso molecolare liofilizzato sciolto in emulsione con Dioscorea  (Dhea di origine vegetale)
  • Maschera-impacco profondamente idratante con massaggio fino ad assorbimento

Secondo & terzo trattamento: azione illuminante con Vitamina C

  • detersione e scrub leggero

  • reidratazione e applicazione di fiala con Vitamina C liofilizzata in emulsione con olio di Argan Biologico

  • Massaggio: crema nutriente e idratante con Thé verde Bio, Acido Ialuronico**, Burro di Karité**, Olio di ArGan BIO,  Corallina officinalis** (** ingredienti eco-certificati)

  • Maschera con argille, mirtillo, calendula, oligoelementi


Quarto trattamento di chiusura

  • Come il primo senza l'esfoliante enzimatico e con l'applicazione della fiala all'acido Ialuronico liofilizzato LiftoHD con l'ausilio dell'elettroporazione per ottenere un maggior grado di assorbimento  

Aiutarsi a casa, quali prodotti utilizzare per la cura domiciliare?

  • I prodotti sono scelti in base alle caratteristiche della pelle:

  • crema illuminante allaVitamina C + Acido Kojico, estratto di Mora e Liquirizia per le pelli spente e predisposte alle macchie

  • crema idratante alla Vitamina C + Acido Ialuronico + estratto di Aloe Barbadensis, polisaccaridi per le pelli secche e tendenti alla disidratazione

  • crema supernutriente-rimpolpante conVitamina C + collagene, Betaglucano per le pelli devitalizzate con rughe e rilassamento

  • crema fotoprotettiva con Mirtillo, Rusco, Centella Asiatica, Ippocastano, Calendula per le pelli delicate, sensibili con capillari fragili.


La pelle del viso risulterà più chiara e luminosa, il colorito più uniforme. La leggera esfoliazione faciliterà l'abbronzatura così non sarà più necessario piazzarsi sotto il sole cocente per la tintarella e di questo ne avrà beneficio non solo la pelle ma tutto l'organismo. Inoltre l'alimentazione più sana e vitaminica di solito ha uno straordinario effetto anche sulla silhouette che appare più asciutta e tonica.

Frutta e verdura più ricche di vitamina C : agrumi, kiwi, ananas, fragole, ciliege, lattuga, radicchi, spinaci, broccoli, peperoni, pomodori, cavoli, cavolfiori, patate soprattutto novelle.

 

Frutta e verdura più ricche di Betacarotene: albicocche, meloni, carote, zucca, arance, anguria, pomodori, verdura a foglia verde come spinaci, bietole, crescione, cicoria, lattuga, verza, broccoli, peperoni soprattutto rossi.

 

Come si può constatare, frutta e verdura contengono più o meno le stesse vitamine per cui non c'è che l'imbarazzo della scelta, purchè siano fresche, non stiano troppo tempo nel frigorifero e vengano consumate o crude o appena scottate, perchè la vitamina C è molto delicata e facilmente si inattiva. Per questo nei nostri trattamenti usiamo di preferenza fiale con principi attivi liofilizzati.

 

Vuoi leggere altri articoli del nostro Blog? Trovi tutti i titoli nel nostro Archivio, accedi.


Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca "Mi Piace"

Condividilo sui tuoi Social


Scrivi commento

Commenti: 0