· 

Acne tardiva o da stress

 

Non se ne va con l'adolescenza, spesso si ripresenta in età adulta, nel periodo degli sbalzi ormonali della menopausa e colpisce donne che ne hanno predisposizione  e che attraversano periodi di particolare stress emotivo e fisico, infatti è un problema noto anche come acne da stress.

 

Compare all'improvviso: problemi di lavoro, ansie, delusioni affettive sono episodi che possono scatenare eruzioni e infiammazioni profonde, a volte perfino dolorose.

 

L'aumento dei livelli di stress stimolano una produzione anomala di sebo nelle zone bersaglio, cioè viso, torace, spalle.

 

Si forma un sebo denso, che perde acidità e ristagna nel follicolo, aumentando  la carica batterica fino a causare forte infiammazione e pus.

 

Spesso le follicoliti fioriscono in estate complici il caldo, la maggiore sudorazione, l'effetto irritante del sole troppo forte e...le creme solari, grasse, coprenti e occlusive.

Cosa possiamo fare contro l'acne tardiva?

Il primo passo è la pulizia del viso, con prodotti adatti, che non tolgano però idratazione e nutrimento, indispensabili soprattutto a una pelle... non più giovane.

 

Spesso le pelli acneiche si squamano in superficie e questo succede perchè si altera la consistenza dell'NMF (fattore di idratazione naturale).

 

In parole povere, il sebo non più fluido resta nel follicolo e non riesce a formare la naturale emulsione che nutre e protegge la pelle dalla disidratazione.

 

Quindi bando a prodotti che seccano la pelle e aumentano lo strato di cellule morte e avanti con sostanze dolcemente sebo-equilibranti e idratanti che spazzano via i “tappi” di cheratina che occludono i pori senza creare l'effetto rebound cioè pelle oleosa per reazione a prodotti troppo sgrassanti.

Le sostanze naturali offerte dalla natura

  • Olio di Nocciola 
    Un olio vegetale leggero e aromatico, estratto a freddo dai notissimi frutti, molto usato nella cosmesi naturale per le sue particolari proprietà che lo rendono prezioso per le pelli grasse e acneiche
    • azione purificante : libera i follicoli dalle impurità
    • azione astringente e sebo-equilibrante: pulisce delicatamente la pelle senza dilatare i pori e può essere usato come detergente per pelli oleose o acneiche ma bisogna completare  la detersione con mousse, syndet o acqua micellare
    • azione antiossidante e remineralizzante

 


 

  • Aloe vera gel un vero tesoro per la pelle acneica, è antinfiammatoria, idratante, cicatrizzante. 
  • Acqua di Hamamelis virginiana calmante, tonificante, idratante 
  • Acqua di Rosmarino leggermente astringente e depurativa senza essere aggressiva. 
  • Olio essenziale di Manuka tratto da una pianta della Nuova Guinea ha proprietà antinfiammatorie e antibatteriche, utile in una grande varietà di circostanze: dal brufolo che sta per spuntare o particolarmente infiammato alla puntura di insetto ( una goccia su un cotton fioc lontano dagli occhi)
  • Olio essenziale di Lemongrass oltre che disinfettante ha un'azione rinfrescante, antistress, tonificante per l'epidermide
  • Olio essenziale di Geranio cicatrizzante, antisettico, seboregolatore e astringente per i pori dilatati
  • Olio essenziale di Lavanda 
    Sarebbe lungo elencare tutti i benefici che ci regala questo portento  naturale, ma restando sull'argomento pelle,  le sue proprietà purificanti, antinfiammatorie, antisettiche e calmanti sono un vero portento per l'acne da stress che ha bisogno, per guarire, anche di equilibrio e depurazione interna.

Beauty routine

Alla sera

Detergi viso e collo da trucco e impurità con una faldina di cotone imbevuta di olio di Nocciole  insistendo sulle zone con punti neri e oleosità

Quindi massaggia per un paio di minuti su tutta la zona una mousse detergente delicata e sciacqua con acqua tiepida.
Tonifica con acqua di Hamamelis o Rosmarino o altra acqua floreale (mai tonico alcolico) applica una crema o un siero sebo-equilibrante, idratante,  povero di grassi

 

Al Mattino

Sarà sufficiente soltanto la mousse massaggiata per un paio di minuti e sciacquata con acqua tiepida, seguita da  tonificazione e crema da giorno “magra” e leggermente acida. 

Tisana depurativa e rilassante

Fatti preparare in erboristeria una miscela di Bardana, tarassaco, malva, melissa, tiglio. Mettine 1 cucchiaio in una tazza di acqua bollente e lascia in infusione coperta  per 10 minuti quindi filtra, se vuoi dolcifica con miele,  e bevi tutte le sere

Le cose da non fare

  1. NON SCHIACCIARE I BRUFOLI   peggiora l'infiammazione all'interno del follicolo e aumenta il rischio di macchie sulla pelle
  2. NO AL SOLE SUL BRUFOLO   il rischio di ritrovarsi una bella macchia è quasi garantito quindi proteggi molto bene, meglio con ossido di zinco puro (quello bianco) o addirittura con un cerottino, per evitare l'occlusione dei prodotti solari
  3. NO  ALLE CREME GRASSE SE LA TUA PELLE NON LE ASSORBE  diventano comedogeniche e i pori si dilatano. Spesso si crede di avere l'acne e invece basta sostituire una crema pesante con un'emulsione leggera e i brufoli spariscono
  4. NO  A TONICI ALCOLICI  tra i maggiori responsabili dell'effetto rebound.
  5. ATTENTA  AL TRUCCO   se è troppo grasso e coprente non fa bene alla pelle, soprattutto se la pulizia giornaliera è scarsa e mal fatta

Vuoi leggere altri articoli del nostro Blog? Trovi tutti i titoli nel nostro Archivio, accedi.

 

Scrivi commento

Commenti: 0